0516446732   |  CHELLI By YUL Co. S.r.l. Pavimenti, Rivestimenti, Parquet Bologna   | acquisti@yulco.it

Un tempo i pavimenti a superficie continua erano pavimenti levigati in opera marmi, marmette, palladiane o veneziane, legno tradizionale anch’esso stuccato, levigato e poi protetto con cere o vernici. Ancora oggi tutto riproducibile affidandosi a maestranze capaci ma, chi più chi meno, sono tutte superfici che rischiano, da nuove, di avere un forte sapore di “stantio estetico”, se non correttamente armonizzate dal bravo progettista.

RESINA

È la parola che identifica la superficie continua moderna e minimale così apprezzata dall’architettura e dall’interior design.
Vantaggi: velocità di intervento e riutilizzo rapido dell’abitazione, spessore contenutissimo (soli 3 mm) e leggerezza della superficie, atta quindi a qualsiasi tipo di sovrapposizione, sia in orizzontale che in verticale, e non è più necessario demolire. Gamma cromatica praticamente infinita.

La storia.
Nasce come pavimentazione industriale per rendere + pulibile il pavimento cementizio che assorbe di tutto. Si scopre che la Resina (quella degli alberi di conifera, per capirci) chimicamente lavorata ed assemblata allo smalto colorato, rende a quest’ultimo performance assai superiori per ancoraggio e resistenza all’usura. Poi, a metà degli anni 90 si cominciano a fare negozi ed entra con successo anche nel residenziale: si fanno pavimenti bagni, ripiani, mobili, una unica superficie colorata che si spande con continuità.

Problemi
I colori chiarissimi con superfici lucide lasciateli proprio stare. Molti tecnici del settore vi diranno di non farla perché dà dei problemi: sono esperienze negative che hanno avuto e queste si contano a migliaia. Fare resine che non diano problemi è difficile. Affidatevi a chi ha almeno venti anni di esperienza alle spalle in questo settore. Faccio un nome: CHELLI. Ed ancora: le resine NON si riparano se sono parzialmente danneggiate. Solo i grandissimi maestri ne sono capaci. Faccio un nome: CHELLI.

Da NON fare mai.
Avete la moglie in vacanza e voi volete farle un regalo (secondo me avete qualcosa da farvi perdonare…). Vista la rapidità poco invasiva del sistema resine decidete di rifare tutto l’appartamento ed al suo rientro lo trova tutto interamente nuovo!!! Oltre ad avere gettato al vento i vostri soldi… rischiate anche la vita!!!

Fidatevi,
Alfredo